Analisi politiche, Attualità

L’elefante nella stanza

Sono passati quasi otto mesi dal 20 febbraio. Otto mesi da quel primo caso accertato di Coronavirus a Codogno che ha sconvolto l’Italia, capovolto le nostre abitudini, sopraffatto la nostra esistenza e calpestato libertà così radicate da essere considerate sostanzialmente scontate. Nessuno, suppongo, avrebbe mai immaginato di vivere un’esperienza così totalizzante e psicologicamente logorante. Il …

Attualità

Sapessi com’è strano essere un sospetto Covid-19 a Milano

Si diceva “esterrefatto e amareggiato” per degli attacchi contro una Regione, la Lombardia, che funziona e che risolve i problemi, questo dichiarava il presidente Attilio Fontana un paio di settimane a Radio Rai 1, sottolineando che il “sentimento anti-lombardo” si troverebbe “solamente nella classe politica” mentre invece “la sensazione è che da parte dei cittadini …

Attualità

Tutte le domande a cui Regione Lombardia dovrebbe finalmente rispondere

Da qualche giorno,ormai, a distanza di settimane dall’inizio del “lockdown”, i contagi in provincia di Milano stanno salendo vorticosamente. Da qualche giorno, ormai, a ogni conferenza stampa, la Regione Lombardia, per spiegare il dato anomalo di Milano, sostiene che la colpa sia dei milanesi che si muovono ancora troppo. Potrebbe essere anche vero, in una …

Altro

La “fase 2”: è giusto che a decidere sia la politica? Ma soprattutto: siamo sicuri di essere davvero pronti?

Ecco, finalmente ci siamo: sui giornali e media si inizia a parlare a tambur battente della cosiddetta “fase 2”, il mitologico piano che dovrebbe portare il Paese fuori dal lockdown nazionale e avviare la riapertura graduale delle attività economiche e, pian piano, il ritorno a una “normale” vita quotidiana e sociale. Il piano di cui …

Attualità

Non è tempo per le polemiche

Non è tempo per le polemiche. Se già in tempi normali queste parole erano spesso utilizzate per tacitare chiunque avesse la sfrontatezza di avanzare qualche dubbio rispetto alla narrazione su determinati fatti, ai tempi del Covid-19 questo refrain sembra essere diventato lo scudo perfetto per celare qualsivoglia tipo di considerazione che cerchi di mettere in …

Lavoro e sfruttamento

Lavoro e sfruttamento: cassieri, baristi e banconisti a stipendi indegni

Chi non vorrebbe lavorare full time per 400 euro al mese? Nessuno, suppongo, solo una persona disperata potrebbe accettare di svendere così la propria professionalità. E purtroppo, a giudicare dalla quantità di annunci indegni che si trovano sul Web, molte persone – causa scarsità di offerte lavorative consone e necessità di provare a mettere insieme …

Lavoro e sfruttamento

Lavoro e sfruttamento: banconista a 1,5 euro all’ora (per 66 ore a settimana)

Girovagando su Subito.it si trovano, purtroppo, vere e proprie perle. Torniamo a parlare di sfruttamento sul lavoro e di offerte che definire ignobili sarebbe veramente un complimento. Dopo la mirabolante offerta di lavoro per baristi a 120 euro a settimana di cui ho parlato ieri, oggi è il turno di un altro “lavoro dei sogni”. …

Attualità

Il governo fa guerra alle mamme lavoratrici: il caso del bonus baby sitter

La facciata è il Congresso Mondiale della Famiglia, a cui numerosi esponenti del governo Conte hanno partecipato sottolineando il proprio impegno a difesa delle famiglie tradizionali e la preoccupazione per il cosiddetto “inverno demografico” e l’insostenibile invecchiamento della popolazione del Belpaese. C’è però l’altra faccia della medaglia, quella della realtà, che di solito si distanzia …

Lavoro e sfruttamento

Lavoro e sfruttamento: cercasi baristi a due euro all’ora

Facebook e Subito.it sono, com’è noto, un’inesauribile fonte di offerte di lavoro al limite dello sfruttamento. Girovagando per i gruppi Facebook “Cerco e Offro lavoro” di varie città d’Italia non è raro imbattersi in annunci di lavoro che qualsiasi persona con un minimo di raziocinio definirebbe assurdi. Offerte per qualsiasi tipo di lavoro in nero …