Lavoro e sfruttamento: cercasi baristi a due euro all’ora

Facebook e Subito.it sono, com’è noto, un’inesauribile fonte di offerte di lavoro al limite dello sfruttamento. Girovagando per i gruppi Facebook “Cerco e Offro lavoro” di varie città d’Italia non è raro imbattersi in annunci di lavoro che qualsiasi persona con un minimo di raziocinio definirebbe assurdi. Offerte per qualsiasi tipo di lavoro in nero pubblicate online senza alcuna remore, come nulla fosse, come fosse normale ricercare baristi, commessi, camerieri, muratori da impiegare senza alcun tipo di contratto e copertura assicurativa per di più retribuiti con paghe da fame.

L’offerta della settimana: baristi a due euro all’ora

Veniamo all’annuncio in questione: pubblicata sul gruppo “Cerco/Offro lavoro a Napoli”, l’offerta è rivolta a baristi pratici che sappiano usare la macchina per il caffè e lavorino su turni.

Bar “XXXXXXXX” sito a XXXXXXXXX in “Via XXXXXXXXXXXX” cerca un/una barista che sia pratico nell’uso della macchina del caffè.
Orari di lavoro su turni:
Mattina: 06.30/15.00
Pomeriggio: 15.00/ 00.00

Paga: 150€/ Settimana
Per chi è davvero interessato può:
1) chiamare il bar al numero: XXXXXXXXXX
2) contattare direttamente la titolare
3) recarsi direttamente al bar.

Il bar cerca preferibilmente ragazzi 18/30 anni.

Ps: Ho messo l’annuncio per conto di un’amica, tutte le info sono riportate sopra, per qualsiasi altro chiarimento riferirsi alle opzioni sopra indicate, e non scrivere sotto il post “Info”

Il post è riferito a persone davvero interessate, ASTENERSI PERDITEMPO. GRAZIE

La paga? Sull’annuncio si legge 150 euro a settimana, ma in un commento aggiunto sotto un altro post dalla titolare del bar la cifra diventa 120 euro a settimana. Non è dato sapere per quanti giorni di lavoro dato che la titolare del bar, contattata a più riprese via Facebook e telefonicamente, non ha risposto alle richieste. Facendo qualche conto a spanne, per un impegno da 6 giorni a settimana il salario sarebbe pari a 2,2 euro all’ora mentre la cifra salirebbe a 2,6 euro all’ora per un full time da cinque giorni. A meno che non si tratti di un impiego da due giorni a settimana, siamo davanti alla classica offerta di lavoro imperdibile, non c’è che dire.

Stipendio indegno? Sì, ma per un ragazzino va bene

Così imperdibile che l’amica della proprietaria sta pubblicando la mirabolante offerta da settimane, sia sul suo profilo personale che su vari gruppi Facebook. Alcuni commentatori le hanno fatto notare che la paga offerta non è affatto in linea né con la mansione né con l’impegno richiesto. La risposta? Assurda come l’annuncio: siccome il bar non può permettersi di pagare “uno stipendio degno” e siccome “un padre di famiglia non può portare 100 euro a settimana a casa”, si cercano ragazzini che lavorino per quella cifra non avendo molte spese. Ah, ok.

One Reply to “Lavoro e sfruttamento: cercasi baristi a due euro all’ora”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: